Songavazzo

Giovan Maria Benzoni, la bottega dei Fantoni e il ponte vecchio: sono le tante storie che ci racconta il paese di Songavazzo

Patria del famoso scultore ottocentesco Giovan Maria Benzoni, Songavazzo è un piccolo comune dove non mancano attrazioni da visitare.

Raggiungiamo il centro del paese percorrendo le caratteristiche viuzze strette fino a raggiungere, all’incrocio tra via San Bartolomeo e via Chiesa, la chiesa parrocchiale dedicata a San Bartolomeo. Costruita nel XVIII secolo, al proprio interno possiamo ammirare numerose opere d’arte di Andrea Fantoni, tra le quali spiccano l’altare maggiore, la Vergine del Rosario e la statua lignea della Madonna del Carmine.

LEGGI ANCHE> I Fantoni di Rovetta

Durante il mese di luglio, alla sua venerazione è legata la Festa della Madonna del Carmine, con l’omonima fiera, e il Palio degli Asini, che richiama a Songavazzo un gran numero di turisti.

All’uscita della chiesa possiamo fermarci qualche minuto sull’ampio sagrato per godere del bel panorama che ci regala. I più sportivi possono continuare la passeggiata e raggiungere facilmente l’altopiano di Falecchio, ampia area verde parte integrante del Parco del Monte Varro, dove merita una visita l’originale cappelletta degli alpini.

Ripercorrendo a ritroso il nostro percorso, in direzione di Rovetta, incontriamo un altro piccolo gioiello di Songavazzo: il ponte vecchio, il primo ponte in cemento armato a struttura leggera costruito in Europa.

Comune di Songavazzo
Superficie 12.94 Kmq
Abitanti 701
Altitudine 640 mslm
turismo.unionepresolana.bg.it