Peter Kadolph
Da 2 Mar 2019 a 4 Apr 2019

Peter Kadolph – Attenzione all’attendibile

L'evento si svolge a: Clusone

2019-03-02 2019-04-04 Europe/London Peter Kadolph – Attenzione all’attendibile Clusone Franca Pezzoli info@pezzoliarte.com

Monitor DistrettoMostre

Nello spazio Franca Pezzoli Arte  sarà ancora esposta la mostra “Attenzione all’attendibile” di Peter Kadolph.

Peter Kaldolph è un nuovo artista per lo spazio espositivo di Clusone, ma non certo per i conoscitori dell’arte astratta e concettuale. Peter Kadolph ha dedicato la sua vita alla ricerca pittorica, ai materiali per rappresentarla, una grande determinazione per il rinnovamento.  Come ogni artista che si rispetti, le origini sono figurative; dalla Germania, nel 1960 si trasferisce a Napoli per studiare all’Accademia di Belle Arti.

Sono 20 le opere presenti in questa sua personale, tra queste anche un suo autoritratto, olio su tela del 1966, e alcuni disegni.

Vita:
Peter Kadolph nasce in Brandeburgo, in Germania, nel 1942 oggi vive a Milano. Il suo talento artistico si manifesta già precocemente e ciò lo persuade a frequentare la scuola di pittura e decorazione a Gelsenkirchen durante la sua adolescenza. Scopre un profondo interesse per l’espressione artistica e pittorica italiana che lo spinge a trasferirsi a Napoli dove, a partire dal 1960, frequenta la studio del pittore Francesco Castiglione. Successivamente frequenta l’Accademia delle Belle Arti, allievo di Domenico Spinosa. Eredita per questo tutta la tradizione della pittura partenopea, che egli sintetizza mirabilmente anche attraverso l’influenza dei grandi maestri europei della rappresentazione figurativa. Nel 1966 Kadolph, a soli 24 anni, realizza la prima presentazione di alcune sue opere a Milano presso la Quadreria di Nunzio Lucarelli, emblematico è l’intervento del critico Ludovico Magugliani che lo definisce una “giovane promessa artistica”. A partire dalla produzione astratta degli anni Sessanta si evince un processo di dissoluzione e graduale decostruzione dell’arte figurativa che, comunque, non sarà mai del tutto abbandonata. Peter Kadoph ha allestito mostre personali a Bolzano, Trento, Ferrara, Rapallo, Torino, Francoforte, numerose a Milano oltre che all’estero. Ha preso parte a collettive e rassegne d’arte in molte città italiane ed estere, tra le quali: Milano, Parma, Bolzano, Stoccolma, Francoforte, e nel 2014 ha partecipato alla sesta biennale d’arte internazionale a Montecarlo. Sulla sua pittura si sono espressi autorevoli giornalisti e critici d’arte: Luciano Budigna, Ludovico Magugliani, Gianni Jones, Franco Cajani, Adriano Foschi, Karl Psenner, Poggi e molti altri. Numerose recensioni sono apparse su giornali e pubblicazioni d’arte specializzate, tra le quali: Le Arti, Il tratto in arte, Catalogo Bolaffi 1972, invito all’arte, Humandesigner, Il Segno, Il Giorno, Il Resto del Carlino, La Gazzetta di Ferrara, La Nazione.

Orari apertura galleria:
Dalle ore 10.00 alle ore 12.30
Dalle ore 16.30 alle  ore 19.30
Chiuso il martedì e il mercoledì

DETTAGLI DELL'EVENTO

Organizzatore: Franca Pezzoli
SCARICA LA LOCANDINA


CONTATTI