Oneta

Entrando ad Oneta non possiamo non notare l’imponente chiesa Parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta, fondata poco dopo l’anno Mille ed ampiamente rimaneggiata nei secoli successivi; al proprio interno custodisce numerose opere di rilievo, tra cui una piccola tela raffigurante l’Assunzione della Vergine di Giovan Battista Moroni ed uno straordinario affresco quattrocentesco della Pietà.

Poco oltre la chiesa si trova il Museo Etnografico che espone attrezzi di lavoro contadino, strumenti dell’attività mineraria, fotografie d’epoca e reperti archeologici.

Proseguendo sulla strada che porta al Passo di Zambla troviamo il Santuario del Frassino, importante luogo devozionale dal quale si gode una stupenda vista sulla zona sottostante.

LEGGI ANCHE> SerioArt: Itinerario Sulle tracce del tessile

La tranquillità che si respira rende questo luogo ideale per gli amanti del relax e della vita all’aria aperta.
La nostra visita ad Oneta potrà concludersi con un’occhiata alle casette della frazione Cantoni, Chignolo, San Rocco e con un salto alla Laveria mineraria e al Pozzo Zay di Oneta, esempi di archeologia industriale.

 

Comune di Oneta
Superficie 18.66 Kmq
Abitanti 661
Altitudine 740 mslm
www.comune.oneta.bg.it