Fino Del Monte

Il borgo di Fino del Monte ci racconta storie di devozione e grandi artisti, tra antichi castelli e misteriosi monasteri.

La nostra visita a Fino del Monte non può che cominciare dal caratteristico centro storico di impianto medievale raccolto intorno a Piazza Olmo; se ci guardiamo intorno non possiamo che rimanere conquistati dall’atmosfera storica che si respira, testimoniata dall’antico Castello dei Da Fin, nobile famiglia che, nel periodo a cavallo tra il XII e il XIII secolo, fece di Fino del Monte un centro di grande importanza.

Dopo aver prestato la giusta attenzione a questo piccolo gioiello, attraversiamo la strada e, lasciandoci il castello alle spalle, svoltiamo prima a destra e successivamente a sinistra, per giungere alla quattrocentesca Chiesetta di San Salvatore, che conserva al proprio interno una preziosa pala d’Altare, opera di Enea Salmeggia.

Accanto alla chiesetta troviamo l’antico monastero del XVI secolo, dove possiamo fermarci per ammirare l’elegante chiostro ed il porticato in pietra di Sarnico.
Ripercorriamo a ritroso la strada dell’andata e, in corrispondenza dell’attraversamento pedonale, svoltiamo a sinistra e proseguiamo lungo via fino a raggiungere la chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea.

Qui possiamo ammirare numerose opere di famosi artisti tra le quali spiccano la tela di Giovan Battista Moroni, Madonna col Bambino in trono, e il crocifisso del Fantoni.

LEGGI ANCHE> SerioArt: Giovan Battista Moroni | 2

Concludiamo la nostra passeggiata ammirando le due splendide ville novecentesche che si trovano sul confine con Rovetta.

Comune di Fino del Monte
Superficie 4.29 Kmq
Abitanti 1.128
Altitudine 662 mslm
turismo.unionepresolana.bg.it