Ferrata del Pizzo Strinato

Valbondione | Alta Valseriana | Percorsi e vie Ferrate

Un ambiente selvaggio di montagna lontano dalla civiltà. La natura ostile e la roccia Orobica rendono questo percorso affascinante

Un ambiente selvaggio di montagna lontano dalla civiltà. La natura ostile e la roccia Orobica rendono la salita non banale, il dislivello e la distanza dell’attacco dall’abitato di Valbondione fanno di questa salita un percorso per pochi, che amano le difficoltà e l’impegno fisico sulla distanza.

Descrizione del percorso
In circa 2,30h si sale al rif. Curò e si prosegue per il rif Barbellino al lago naturale 1h(consigliato il pernottamento ad uno dei rifugi). Dal rifugio si risalgono pendii morenici fino all’evidente attacco (1h) sul versante nord e poi su roccia “tipicamente Orobica”si sale verso la cima del Pizzo Strinato, bisogna prestare molta attenzione alla qualità della roccia e all’esposizione aerea durante la parte finale e la discesa

DETTAGLI

  • Accesso:

    Da Bergamo si risale tutta la Valseriana e dopo il bivio a Pontenossa si segue per Valbondione, dove si parcheggia l’auto.

  • Tempo di salita 1,30/5-6 h tot(Strinato dal fondo valle)
  • Tempi di avvicinamento 1h
  • Tempo per la discesa 2-2,30h
  • Dislivello di salita 1550+400m(avv.+ferrata)
  • Avvicinamento a Piedi
  • Periodo giugno – ottobre
  • Costo a persona

    60 euro compreso tutto (noleggio completo materiale, assicurazione RCT, accompagnamento Guide Alpine)