Gorno

Nel cuore delle miniere della ValSeriana.

All’ingresso del paese un monumento al muratore e alla taissina ci preannuncia la tematica principale della nostra passeggiata: il mondo sotterraneo dei minatori.

Infatti il passato e la tradizione culturale di Gorno sono strettamente legati all’attività delle miniere, situate intorno all’area di Costa Jels e Casa Conti. La nostra visita al meraviglioso patrimonio minerario di Gorno non può che iniziare dal Museo delle miniere, situato nel piazzale Bersaglieri ed allestito esclusivamente con materiale originale, donato da privati o recuperato dai siti ex-minerari.
Per completare la visita consigliamo di spostarsi in auto verso i vicini siti minerari di zinco e piombo di Costa Jels; un interessante percorso guidato sia ai siti minerari in superficie che nel sottosuolo che ci farà rivivere situazioni produttive nella memoria dei “minadur” (minatori), delle “taissine” (cernitici di minerale) e dei “galecc” (ragazzi addetti al trasporto a spalla di minerale).

L’affascinante mondo dei minatori non è il solo punto di forza di Gorno; infatti nelle numerose contrade possiamo scorgere angoli caratteristici e tracce, testimoni fedeli dell’antico passato rurale. La forte devozione è testimoniata dalla presenza di ben nove chiese, tra le quali spicca la Chiesa Parrocchiale di San Martino, all’interno della quale possiamo ammirare numerose opere d’arte di artisti locali. Particolarmente rilevante è anche il Santuario del SS. Crocifisso, sito all’ingresso del paese.

Gorno è anche un ottimo punto di partenza per emozionanti escursioni a contatto con la natura e alla scoperta delle caratteristiche baite di montagna; tra queste ricordiamo la Baita Alpe Grem e la Baita Mistri.


Comune di Gorno

Superficie 10 Kmq
Abitanti 1.684
Altitudine da 710 mslm
www.comune.gorno.bg.it