Dove pescare in Valseriana e Val di Scalve

Ponte Nossa | Alta Valseriana | Idee all'aria aperta

La pesca, uno sport tra tanti in Val Seriana e in Val di Scalve, oltre agli sport più tradizionali si possono trovare sport meno di massa ma altrettanto divertenti


Oltre al Fiume Serio, sono molti i luoghi dove pescare in Valseriana e Val di Scalve. La pesca, oltre agli sport più tradizionali come le escursioni trekking, lo sci, l’arrampicata, è uno sport altrettanto divertente  e conosciuto. Praticata sia dagli abitanti, sia dai turisti richiamati da tutto il territorio lombardo, la pesca si può praticare lungo il fiume Serio, il fiume Dezzo e nei laghetti alpini.

Fiume Serio da Ufficio INFOPOINT (Ponte Nossa)


Clicca sull'immagine per visualizzarla in risoluzione 1280x960

La pesca è un bellissima attività da fare da soli o in compagnia anche di tutta la famiglia, di sicuro è un ottimo modo per stare tutti insieme e trascorrere alcune ore in allegria immersi nella natura seriana e scalvina!

 Scopri a questo link il Calendario Pesca 2018
per la Provincia di Bergamo

Nei comuni della ValSeriana è presente una della maggiori riserve di pesca no-kill di Lombardia!

  • Zone di pesca a mosca no-kill

    Nelle seguenti zone la pesca è consentita solo con coda di topo armata con mosca artificiale montata su amo singolo privo di ardiglione

    Fiume Serio: nel tratto di fiume in Comune di Casnigo compreso fra lo sbocco del canale idroelettrico Pratomele a monte del ponte della ditta Somet e lo sbarramento dello stesso canale in località Mele, di circa 1.200 m.

  • Zone di pesca no-kill con esche naturali e artificiali

    Nelle seguenti zone la pesca è consentita esclusivamente con un solo amo privo di ardiglione, innescato con esche naturali o artificiali. Sono consentite anche le esche metalliche con un solo amo senza ardiglione:

    Fiume Serio: nel tratto del Fiume Serio in comune di Ponte Nossa situato tra l’imbocco della Val del Riso a valle e lo sbarramento della ditta S.T.E.R. in località Ponte selva a monte, di circa 2400 m.

    Fiume Serio: nel tratto di Fiume Serio nei Comuni di Albino e Cene tra la località Isola Zio Bruno a valle sino allo scolmatore del canale del Consorzio di Bonifica a monte di circa 900 m.

  • Zone di protezione e tutela ittica

    Nelle seguenti zone la pesca è consentita esclusivamente con un solo amo privo di ardiglione, innescato con esche naturali o artificiali. Sono consentite anche le esche metalliche con un solo amo senza ardiglione:

    Torrente Fiumenero (Z.P.R): dallo scarico della Centrale idroelettrica sino allo sfocio nel fiume Serio in Comune di Valbondione, località Fiumenero (m. 250 circa)
    Torrente Rino di Ardesio (Z.P.R): dallo sfocio nel fiume Serio sino all’acquedotto del Comune di Ardesio (m 1300 circa)
    Torrente Vertova (Z.P.R): tratto terminale a monte della confluenza nel fiume Serio, in Comune di Vertova (m 1500 circa)
    Risorgiva Ramello (Z.P.R): dalla sorgente alla foce nel fiume serio in Comune di Ponte Nossa (m 150 m)
    Torrente Nossana (Z.P.R): dalla sorgente alla foce nel fiume Serio in Comune di Ponte Nossa (m 600 circa)
    Torrente Albina (Z.P.R): dal ponte detto “Delle Schisade” alla foce nel fiume Serio in Comune di Albino (m 600 circa)
    Torrente Carso (Z.P.R): dalla località “Cappelletta Calce Cugini” allo sfocio del torrente nel fiume Serio in Comune di Nembro (m 1000 circa)
    Torrente Dezzo (Z.P.R): dalla briglia (zona impianti sportivi) fino alla passerella di collegamento alla frazione Serta in località Forno in Comune di Schilpario (m 900 circa)

  • Laghi alpini

    In ValSeriana e in Val di Scalve è inoltre possibile pescare anche nei laghetti alpini. I principali sono: laghi di Valgoglio, lago Barbellino (naturale, artificiale), lago di Valbona e Gleno.
    Tutti questi laghi si trovano al di sotto dei 1500 m, perciò è possibile praticare la pesca secondo il regolamento delle acque di tipo “B”. In tutti i laghetti alpini al di sopra dei 1500 m di quota l’esercizio della pesca per ogni specie ittica è consentito invece dalle ore 6.00 di mercoledì 1 maggio 2013 alle ore 18.00 di domenica 6 ottobre 2013. Nei laghi alpini le principali specie ittiche sono il salmerino e la trota lacustre.

  • Centri privati di pesca

    All’interno dei laghetti, cave e specchi d’acqua in disponibilità privata denominati Centri Privati di pesca e autorizzati dalla Provincia, l’attività di pesca può essere esercitata in deroga alle norme in materia di periodi di divieto, misure minime e quantità di cattura, posto di pesca, orari e mezzi di pesca. Nei Centri Privati di Pesca non vige l’obbligo della licenza di pesca.

    Ecco i principali centri dove pescare in ValSeriana e in Val di Scalve, nei quali la principale specie ittica è la trota:

    Clusone: BUSGARINA, Via Vago 7, loc. Fiorine, Tel. 347.6772849
    Gandino: LAGHETTO CORRADO, loc. Concossola, Tel. 329.5676611; 328.8475018
    Gromo: LAGHETTO FUCINE, Via Giacinto Gambirasio 10, Tel. 346.6268913
    Valbondione: CENTRO SPORTIVO RODIGARI, Via San Lorenzo 11, loc. Dossi, Tel. 0346.44222
    Piario: LAGHETTO PESCA SPORTIVA, loc. S.Alberto, 338.5840396

    Altre informazioni

    IL FIUME SERIO

    Il Fiume Serio è il corso d’acqua principale dove pescare in ValSeriana. Lungo la ValSeriana il fiume raccoglie le acque di numerosi affluenti come i torrenti Bondione, Fiume Nero, Sedornia, Goglio, Acqualina, Rino, Ogna, Nossana, Riso, Romna, Vertova, Asnina, Rovaro, Doppia, Albina, Lujo, Vallogna, Carso, Nesa e Gardellone, poi prosegue nella pianura bergamasca e cremasca. In Val di Scalve invece il Fiume Dezzo è il maggior torrente nel quale poter praticare questo sport. Il Dezzo bagna il comune di Schilpario, Azzone e Angolo Terme. L’affluente principale è il Gleno, che confluisce presso Vilminore di Scalve. I fiumi di queste valli sono acque di tipo “B”, popolate principalmente e naturalmente da specie salmonicole. Le specie ittiche più diffuse nel fiume Serio sono la trota fario e il temolo, mentre nel fiume Dezzo solo la trota fario.

    DOVE PESCARE IN VALSERIANA

    Nelle acque di tipo “B” l’esercizio della pesca per ogni specie ittica è consentito solamente da fine febbraio a inizio ottobre ( per conoscere le date precise clicca qui ). La pesca è consentita lungo tutta l’asta del fiume, tranne che nelle zone di pesca no-kill e nelle zone di tutela ittica dove è assolutamente vietato pescare.

    INFORMAZIONI IN AGGIORNAMENTO

    Clicca qui per consultare il calendario della pesca anno 2018.

    Per informazioni: Ufficio Caccia e Pesca
    Via Monte Gleno 2L, 24125 Bergamo
    Tel. 035.387690 Fax 035.387582 segreteria.cacciapesca@provincia.bergamo.it