Santuario della Natività di Maria a Novezio – Cerete

Si trova nella frazione di Novezio, a ridosso della Valle di Trinale, sulla strada provinciale Cerete-Songavazzo.
Sulla facciata, nel 1973, è stato riprodotto in mosaico l’affresco della Natività che vi si trovava e che è andato in rovina. La navata, con la volta affrescata dal Brighenti nel 1883, ospita un solo altare, di marmo nero, con intarsi policromi, dei Fantoni. Nell’ancona trova posto una tela di Pietro Roncelli di Stezzano, datata 1593, che ha per soggetto «La Natività». Sulle pareti ai fianchi dell’altare, due tele del Cifrondi (1710). All’esterno sulla parete sud possiamo trovare tre affreschi di cui non si conoscono gli autori: S. Giorgio che uccide il drago, S. Antonio abate e una Madonna con Bambino in trono. Non è stato possibile accertare le origini del santuario e nemmeno i motivi che ne hanno determinato la costruzione. Nel 1857, un furioso incendio, devastandola la scoperchiò, lasciando a noi solo le pareti perimetrali e tutta la documentazione relativa alla chiesa andò persa .

CONTATTI