Museo del Tessile “Martinelli Ginetto” istituito da A.R.T.S. Onlus – Leffe

La nuova sede espositiva, agibile anche per portatori di handicap, è ubicata in un ex opificio del 1960, è molto luminosa e dotata di parcheggio per auto e pullman. Il visitatore viene accompagnato dalle guide lungo un percorso che lo porta a vivere le varie fasi della lavorazione delle fibre, la produzione della seta, la cardatura e la tessitura per concludere la visita con i macchinari di finissaggio e abbellimento dei tessuti. Può toccare con mano le varie tipologie di lane e dei tessuti e vedere i macchinari in funzione. Si sente immerso nel ciclo produttivo rendendosi conto del patrimonio di conoscenze tecniche e della fatica di coloro che lavoravano in questi macchinari.
Nella sezione fibre e filati si può vedere il torcitoio circolare da seta alimentato dal mulino ad acqua, e in primavera, assistere all’allevamento del baco da seta. Questa sezione comprende una carda funzionante di dimensioni ridotte, per uso didattico, e un’altra imponente a dimensione reale. Vi sono poi arcolai e un raro torcitoio a 12 alette del 1700. Un’altra sezione riguarda l’evoluzione della tessitura, passando dal telaio verticale a quello medioevale, al telaio a navetta volante, al telaio Jacquard, a quello meccanico per concludere con i telai a pinze. Nella sezione finissaggio c’è la grande garzatrice per le coperte, i folloni per i panni lana e la cimatrice. Una (grande) libreria raccoglie le ricette per la tintura delle lane: il rosso scarlatto e un campionario di filati realizzati con il Lanital, la fibra italiana derivata dal latte nel 1936. La sezione di controllo dei filati comprende dinamometri, aspi per la titolazione, torcimetri, microscopio e tavole nere. Per i pizzi c’è il tombolo, la macchina per i cordoncini, quella delle frange e dei merletti. Il percorso si conclude con la macchina per ricamo, una esposizione di tessuti degli anni 50 e quelli attualmente prodotti nel nostro territorio. Nella zona didattica, i ragazzi possono effettuare prove di intreccio e assistere a vari filmati di argomento tessile.

CONTATTI