MUPIC: Museo Pietre Coti Valle Seriana – Nembro

Il Museo delle Pietre Coti costituisce una delle tante iniziative a carattere culturale e documentario intrapresa dalla Valle Seriana. Nembro e Pradalunga sono stati per secoli territori di produzione e di commercializzazione delle coti, pietre che servivano per ridare il filo agli attrezzi da taglio, in particolare alla falce fienaia. Nembro, in particolare, si caratterizzò come centro di lavorazione e di spedizione delle coti che dal paese partivano alla volta dei paesi europei ed extraeuropei. Nell’Ottocento, ben mille persone trovavano occupazione in vario modo nelle attività di lavorazione delle pietre: non solo gli uomini addetti all’escavazione, al trasporto, alla cernita ed al taglio, ma anche donne e bambini che prestavano la loro opera nella levigazione, sovente effettuata in ambito domestico.

CONTATTI