MAP Museo delle armi bianche e delle pergamene – Gromo

Il MAP – Museo delle Armi Bianche e delle Pergamene di Gromo ospita tre sezioni espositive nelle sale affrescate di Palazzo Milesi (Sec. XV), allestite secondo nuovi criteri estetici e didattici.
• La ricca collezione privata di armi bianche originali, datate tra il sec. XV e il sec. XVII comprende alabarde, spade da fante, spade a tazza, strisce e pugnali, coltelle con i punzoni delle famiglie di spadai gromesi Scacchi, Zuchini e Ginami; un ‘quadrono’ in ghisa, ‘vergelle’ e incudini da fabbro dei sec. XVII e XVIII.
• La sezione delle pergamene si compone invece di documenti e testi antichi estratti dal Fondo ‘Donazione Valerio Milesi’ (1323 – 1800), di grande interesse per la ricostruzione storica dell’attività della lavorazione del ferro a Gromo nei secoli XV e XVI e dall’Archivio Comunale ricco di fonti archivistiche riguardanti controversie, passaggi di proprietà, donazioni, investiture, sentenze e deliberazioni dal secolo XI al secolo XX.
• La ‘Sala delle Armi’ e il ciclo di affreschi collocabile in quel filone pittorico degli inizi del secolo XVI ben documentato in ambito alpino, è un ‘unicum’ per il soggetto rappresentato che richiama i commerci a lungo raggio che resero ricchi il comune e i suoi mercanti. Testimoni sono il ‘Moro e la lama da storta’, il ‘Pagamento delle Armi’, il ‘Garzone’.
• Di recente fondazione è anche l’Archivio fotografico digitale, consultabile tramite touch screen, aperto a tutti e arricchito continuamente dalle donazioni di fotografi professionisti e appassionati, che raccoglie in sei sottosezioni tematiche, immagini storiche e recenti del borgo medievale di Gromo e delle sue caratteristiche frazioni limitrofe.

CONTATTI