Chiesa di Sant’Antonio Abate – Nembro

La chiesa, costruita a partire dal 1450, fu consacrata il 15 luglio 1478 da Giacomo, vescovo di Lodi. Nel frattempo, il 17 dicembre 1458, Lonno divenne parrocchia autonoma con decreto del vescovo Ludovico Donato. L’edificio subì una radicale trasformazione tra il 1734 e il 1754, infine fu aggiunta una nuova campata nel 1899. La chiesa così rinnovata venne nuovamente consacrata dal vescovo Gaetano Camillo Guindani il 16 settembre 1900. Sant’Antonio Abate nacque in Egitto, sulle rive del medio Nilo. All’età di vent’anni, sentito il richiamo evangelico, vendette tutti i suoi beni e il ricavato lo diede ai poveri. Poi decise di ritirarsi in rifugi di penitenza: dapprima una celletta, poi un’antica tomba e infine il deserto sulle rive del mar Rosso. Il suo esempio suscitò uno dei più vasti movimenti dei primi secoli cristiani: egli fu l’Abate, cioè il padre, degli Eremiti che dopo la metà del III secolo, in numero sempre maggiore, fuggivano il mondo per ritirarsi nel deserto.
Nel medioevo divenne uno dei santi più popolari.

CONTATTI