Chiesa di San Gregorio Magno – Gromo

La piccola chiesa, ora di proprietà comunale, è una costruzione che risale al 1335 e nasce, probabilmente, come oratorio privato dell’attiguo Castello Ginami. Nel 1550 veniva utilizzata dalla comunità civile di Gromo come luogo per “far parlamento”. Venne completamente ristrutturata a fine ‘800 conservando il bel portale in pietra serena di fattura cinquecentesca. Nella pala dell’altare maggiore è esposta la tela del 1621 di Enea Salmeggia, detto il Talpino, con la Madonna con Bambino tra i Santi Gregorio e Carlo Borromeo sovrastanti una visione dell’antico abitato di Gromo così come era nel 1600.

CONTATTI