Castello Ginami – Gromo

Venne eretto nel 1226 dal figlio primogenito della famiglia Ginami dei Licini su uno sperone roccioso a picco sul fiume Serio, punto di transito obbligato. Il complesso sorto quale rifugio e residenza famigliare, è formato da un corpo centrale rettangolare, da due ali di fabbricato e dalla torre centrale che svetta sulla piazza. Nello spazio rimasto tra le due ali è stato ricavato un elegante cortiletto; il giardino è stato realizzato su diversi livelli, separati da muretti in pietra e comunicanti tra di loro per mezzo di scalinate. La muratura di grossi conci rozzamente squadrati, rimase immutata fino al XVI sec. quando la Repubblica Veneta impose la sostituzione del piccolo ponte levatoio con uno più ampio; anche la porticina d’ingresso fu ingrandita ed ora è ben visibile il grande portale ad arco a tutto sesto, che immette nel cortile centrale. Vi furono poi ulteriori cambiamenti che mutarono il carattere medioevale anche all’interno dell’edificio. Negli anni cinquanta fu realizzato il dipinto di San Cristoforo per coprire nuove modifiche.

CONTATTI